Rossella Di Bidino

Rossella Di Bidino

Economista e blogger, friulana trapiantata a Roma, ama scrivere e ha un debole per i numeri. Dal 2007 il blog Ma che ti sei mangiato è il suo campo di battaglia fatto di ricette, viaggi, emozioni ed un'ennesima occasione per imparare a comunicare

Seguimi su:

   

Esercizi e sfide per il narratore del cibo che va in vacanza senza per questo perdere il vizio di raccontare e comunicare l’appetito. 

Qual è quello storytelling capace di tener testa ad un Daiquiri? Alla ricerca delle tecniche narrative che sanno trasmettere quello che un Negroni nasconde. 

Ogni cibo merita di essere raccontato. Come fare storytelling di un hamburger imparando dall’avocado? Lo champagne ha qualcosa da imparare dal burro di arachidi? 

Raccontare il cibo attraverso il viaggio: è possibile farlo senza cadere in luoghi comuni e senza cedere all’io onnipresente? Una sfida tra letture guidate.

 

Scrivere il post perfetto per la ricetta perfetta perché lo legga il lettore ideale: è il sogno proibito del foodblogger. Analizzando il sogno si scopre che ...

La critica non è scienza, ma le recensioni di ristoranti devono essere affidabili, avvincenti e convincenti. Regole, verbi, rischi e sfide per chi racconta il menu.

Dai test di autovalutazione ai tre pilastri del foodblogging di lungo corso: qualche risposta a chi si domanda se il foodblogging è morto o si è fatto adolescente

Una buona narrazione non può che prendere avvio trattando il cibo come se fosse un personaggio: 4 esempi di buona character-driven plot applicata al piatto.

Come si racconta il ristoratore, il vignaiolo, il cameriere o il pasticciere? Analisi dello storytelling che svela la fatica ed il rischio di chi lavora col cibo.

Esperienze di storytelling applicato alla birra. La birra non nasce dal nulla. Il suo ecosistema va raccontato al pari della persistenza della schiuma.