5 esempi di grande video blogging

Fare blogging può essere una soluzione per raggiungere i tuoi obiettivi, ma non esiste un’unica soluzione per esprimersi. C’è chi scrive, c’è anche chi decide di utilizzare i video. Ecco qualche esempio virtuoso.

Il video blogging è una strategia comunicativa interessante. La logica è sempre quella del blogging: c’è una successione temporale di contenuti, utilizzati per farsi trovare dal pubblico, e c’è l’interazione. Ovvero ci sono dei campi che permettono al pubblico di lasciare commenti, opinioni, critiche e complimenti.

La differenza è chiara: al posto dei classici articoli dominati dal testo, il video blogger si esprime attraverso i video. Ci sono dei limiti legati a questa soluzione? Ci sono dei vantaggi? Io non ragiono in questi termini: ci sono delle soluzioni che hanno bisogno di un articolo testuale per raggiungere determinati obiettivi, e allo stesso modo i video sono utili in determinate situazioni.

Tutto questo senza dimenticare le propensioni e le passioni dei singoli individui. Io, ad esempio, amo scrivere. Quindi mi trovo a mio agio con la creazione e la pubblicazione di articoli testuali. Tipo il post che stai leggendo, per intenderci. Ma ci sono persone che preferiscono comunicare in prima persona, con la propria voce, di fronte a una telecamera. Stili diversi, propensioni diverse, obiettivi diversi.

Quindi non c’è un metodo migliore o peggiore per fare blogging. Ci sono esigenze e attitudini diverse, e nel video blogging l’autore spesso coincide con la figura tecnica: si occupa dei contenuti, della location, del montaggio, della musica e degli effetti speciali. Insomma, il video blogger è un professionista completo. 


Qualche esempio? Ecco 5 grandi video blogger da osservare e studiare.

Favij
Inizio con un nome di successo: Favij è il simbolo del videoblogging di successo. Ma, soprattutto, almeno dal mio punto di vista, è un esempio di grande attenzione nei confronti del pubblico. Le valutazioni superficiali si sprecano: “Ma come, un ragazzino che si dimena mentre gioca con la sua consolle fa tutte queste visite? E guadagna? Ma quanto guadagna? Ma come è possibile?”.
 
È possibile perché il nostro videoblogger è riuscito a soddisfare un’esigenza che nessuno aveva avuto il coraggio o l’abilità di coprire. Forse c’era già chi registrava e pubblicava video di questo genere, ma mancava qualcosa. Mancavano gli effetti speciali, mancavano le espressioni singolari del nostro vlogger. In ogni caso la risposta è davanti a te: dai al pubblico quello che vuole. E fallo nel miglior modo possibile. Trovi il suo canale Youtube qui: www.youtube.com/user/FavijTV.

 

Tweet: yourbrand.campI mostri sacri del videoblogging: ecco qualche esempio da seguire

#Bloggingtips #Videoblogging #YourBrandCamp @RiccardoE  

 

Fjona Cakalli
L’attività di Fjona è continua, incessante e sempre di alto livello. Il suo obiettivo: pubblicare recensioni dedicate al mondo dei videogiochi, incrociando due topic che hanno sempre avuto un buon successo nel mondo del video blogging. Le recensioni sono contenuti utili e apprezzati dal pubblico perché permettono di ottenere informazioni da persone fidate. In questo modo possono orientare l’acquisto verso un prodotto o un altro.

Anche i videogiochi hanno un seguito importante: pensa al successo ottenuto da Favij con la sua attività. D’altro canto l’attività di Fjona sul canale Youtube di Princess Castle è varia, abbraccia diversi aspetti di questo modo: recensioni, gameplay dei videogiochi, interviste con game designer e sviluppatori.

Marco Montemagno
Già citato in un precedente articolo di Your Brand Camp dedicato al video blogging, Marco Montemagno lavora su due piattaforme: Youtube e Facebook video. E ogni giorno pubblica dei contenuti utili a freelance, imprenditori, professionisti del web in formula di pillole video: pochi minuti per affrontare un tema, magari un hot topic, e declinarlo in chiave imprenditoriale.

Il formato di Marco Montemagno è standard: unica inquadratura sul profilo, sfondo sfocato sempre uguale (ci sono dei libri), pochi tagli, effetti speciali zero. Una copertina che diventa preview nelle varie liste. Stop, tutta l’attenzione è dedicata ai contenuti. L’aspetto interessante è la costanza delle pubblicazioni. Il suo video diventa un appuntamento quotidiano: ecco il suo profilo Youtube.

 

Tweet: yourbrand.camp

Fare blogging con You Tube? Sì, è possibile.

#Bloggingtips #YourBrandCamp @RiccardoE  

 

Francesco Margherita
Anche i SEO fanno videoblogging. Ne è un esempio Francesco Margherita, che carica i suoi video su Youtube. Il fil rouge che caratterizza i post di Francesco: il giardino. Anzi, l’orto. Quasi sempre, Francesco gira i suoi video tra piante di pomodoro, cavoli, broccoli alberi di frutta.
 
Ovviamente non parla di giardinaggio, ma riesce a collegare le sue esperienze nel campo SEO con la vita in campagna. Un buon esercizio per dare un tratto distintivo ai contenuti: rendersi unici è il primo passo per evitare che gli altri copino il proprio lavoro. Puoi seguire i lavori di Francesco qui: www.youtube.com/user/francescomargherita.
 


Giorgio Tave
Ancora un nome importante nel campo della SEO in Italia. Giorgio Taverniti è ormai un riferimento degno di nota nel campo del videoblogging. Giorgio ha creato una rubrica, Fast Forward, e ha impostato un lavoro di stampo divulgativo: ogni settimana affronta una serie di argomenti importanti per chi lavora nel campo del web marketing.
 
Nel caso di Giorgio Tave possiamo osservare un lavoro eseguito a regola d’arte. Ogni video ha la sua copertina studiata a tavolino, c’è una sigla e ci sono degli elementi tipici del montaggio che ti permettono di riconoscere il format. La strumentazione è ottima, la qualità dell’immagine anche, le luci sono regolate: insomma, questo è videoblogging.
 

Tweet: yourbrand.camp

Fare videoblogging e SEO: ecco gli esempi italiani.

#Bloggingtips #YourBrandCamp @RiccardoE  


Il filo conduttore del video blogging
Questi esempi di video blogging mostrano aspetti particolari, caratteristiche che possono fare la differenza in un progetto web. C’è chi punta sulla costanza, chi lavora sugli effetti speciali. Ma il filo conduttore è la necessità di fondere i codici e i mezzi: i video blogger si appoggiano anche a una presenza online standard, a un blog testuale o a un sito web di riferimento.

Non è una sorpresa, ma una conferma: non c’è esclusione di canali ma continua fusione di strumenti utili per raggiungere un obiettivo: dare il contenuto giusto all’utente con un processo che ti porta a raggiungere determinati obiettivi. Senza dimenticare il piacere di fare buona comunicazione.

 

 

Potrebbero interessarti anche:

5 consigli per iniziare alla grande il tuo Vlog

Come scoprire e ringraziare chi ti linka

Video Blogging: perché comunicare con i video?

Blogging efficace: scrivere per raggiungere risultati

Commenti del blog: quale piattaforma scegliere?

Gestire una redazione di blogger: sei strumenti indispensabili

Come scegliere il font per il tuo blog

Strategie di blogging: come fidelizzare il lettore con i contenuti

7 tool che cambieranno la tua vita di blogger

Quali sono gli obiettivi del tuo blog?

I commenti di un blog sono veramente importanti?

Tag title e description: come accontentare Google e lettori

Google Analytics: 4 metriche indispensabili per un blogger

Come integrare i video in una blog strategy

Blog tour e turismo: binomio perfetto

Quando il blog diventa slow web 

Blog e immagini: 9 strumenti per semplificarti la vita

Aziende e agenzie: come scegliere un blogger

Vuoi dare nuova vita ai vecchi post?

Blog aziendale: èproprio necessario?

7 plugin Wordpress veramente indispensabili

La blogosfera in Italia: a che punto siamo?

Visual Storytelling: le migliori app per photocollage

Un blogger tutto per te (e quando ti ricapita?)

 

 

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, webwriter e blogger freelance. Si occupa di formazione per professionisti e PMI, tiene corsi di formazione dedicati al mondo della scrittura online. Ha scritto un libro: Fare blogging, il mio metodo per scrivere contenuti vincenti. Il suo obiettivo: trasformare ogni blog in uno strumento per raggiungere grandi obiettivi.

Seguimi su: