7 tool che cambieranno la tua vita di blogger

Vero, per scrivere grandi post hai bisogno di esercizio. E di esperienza. Tanta esperienza. Ma sai che a volte basta un programma o un’applicazione per cambiare la tua scrittura? Per migliorarla, per fare in modo che le persone leggano con piacere i tuoi articoli. 

 

Scrivere bene: cosa significa? Dal mio punto di vista è solo una questione di esperienza. Non nasci blogger o webwriter, ma lo diventi nel tempo. Scrivendo ogni santo giorno, cercando di individuare i tuoi difetti e mettendo in evidenza i pregi. Ci sono dei talenti, delle propensioni individuali? Certo, ma in ogni caso tutti hanno bisogno di una mano.

 

Anche un grande blogger, uno di quelli che riesce a fare centro ogni santo giorno, può aver bisogno di una mano. Di un supporto esterno. Ecco perché io ho un account su Zeef pieno di link utili per il blogger: ho fatto una buona selezione e ho individuato 9 tool che cambieranno la tua vita di blogger.

 
 

Tweet: yourbrand.camp

Anche un grande blogger può aver bisogno di una mano

#Blogging #Bloggingtips #YourBrandCamp @RiccardoE  

 

 

 

1 - Google Drive

Inizio dalla base: il primo tool utile per fare blogging è Google Drive. Molti preferiscono scrivere su Wordpress - in effetti anche io lavoro direttamente sull’editor - ma cosa fai quando non hai una connessione stabile o quando sei fuori dall’ufficio? La mia tecnica per scrivere ogni giorno sul blog è semplice: scrivere sempre, in qualsiasi momento della giornata.

 

Con Goolge Drive puoi risolvere questo problema. Puoi avere un editor sempre a disposizione, anche quando sei offline, capace di aggiornarsi in automatico. In questo modo puoi trovare il tuo lavoro anche a casa o in ufficio. Ti trovi in metro? Scrivi l’attacco del post, vai a casa e finisci il lavoro. Tempo guadagnato, non trovi?

 

2 - Personal Branding Canva

Vuoi iniziare a fare blogging? perfetto, devi prima lavorare sul tuo brand: devi riuscire a valorizzare il tuo nome per spingere il tuo blog verso obiettivi precisi. Ecco perché uno degli strumenti essenziali per fare blogging è sicuramente il Personal Branding Canva di Luigi Centenaro: un modello da scaricare e compilare con attenzione.

 

3 - Feedly

Con questo feed reader puoi ottimizzare il tuo lavoro di blogger. Le ragioni sono due: da un alto tieni sotto controllo tutte le fonti utili per la tua attività (senza fonti non puoi creare articoli di qualità, questo è chiaro); nel frattempo puoi scoprire anche nuovi blog da seguire. Feedly, infatti, suggerisce sempre fonti nuove quando sfogli i tuoi contenuti.

 

4 - Content Idea Generator

Ecco il segreto del blogger sempre online con un nuovo articolo: farsi aiutare da un tool capace di sfornare idee per i tuoi articoli. Questo tool ha un nome preciso: Content Idea Generator. Come funziona? Basta inserire il topic che ti interessa nel form e premere invio.

 

 

 

Il programma ti restituisce una combinazione di parole utili per creare delle headline spettacolari. Non ti convince? Premi il tasto refresh per avere una nuova soluzione commentata e argomentata. In questo modo è impossibile rimanere senza idee.

 

5 - Google Suggest

In realtà non è un vero e proprio tool ma una funzione di Google. Quando cerchi qualcosa sul motore di ricerca puoi notare che ti vengono suggerite delle soluzioni in fase di battitura, o nella serp. Alla fine della pagina. Ecco, quelle sono le ricerche comuni collegate alla query che hai digitato. Detto in altre parole, qui puoi capire cosa vogliono le persone che vuoi raggiungere: informazioni utili per creare contenuti.

 

6 - Hemingway Editor

Applicazione che ti permette di scrivere un testo online formattato, ma soprattutto ti consente di migliorarne la leggibilità. Certo, è studiata per testi in lingua inglese. Quindi non puoi ottenere risultati definitivi, ma ti può dare una mano a individuare i periodi troppo lunghi. E tu sai bene qual è la regola per scrivere bene online: periodi brevi! Puoi provare l’applicazione qui: www.hemingwayapp.com.

 

7 - Evernote

Un block notes sempre a disposizione. Con Evernote puoi creare delle cartelle dedicate ai vari argomenti del tuo blog e registrare tutti i contenuti utili che vuoi usare per arricchire e/o migliorare i tuoi post. Basta un click sull’add-on ufficiale del browser per avere i tuoi contenuti nei vari taccuini.

 

Poi, a fine giornata, sfogli tutto quello che hai registrato e individua quello che può essere utile per la tua attività di blogging. Un consiglio: sfrutta al massimo anche Skitch, applicazione di Evernote che consente di modificare le immagini inserendo note, frecce e didascalie.

 

 

Tweet: yourbrand.camp

A volte basta un programma o un’app per cambiare la tua scrittura

#Blogging #Bloggingtips #YBC @RiccardoE  

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche:

Quali sono gli obiettivi del tuo blog?

I commenti di un blog sono veramente importanti?

Tag title e description: come accontentare Google e lettori

Google Analytics: 4 metriche indispensabili per un blogger

Come integrare i video in una blog strategy

Blog tour e turismo: binomio perfetto

Quando il blog diventa slow web 

Blog e immagini: 9 strumenti per semplificarti la vita

Aziende e agenzie: come scegliere un blogger

Vuoi dare nuova vita ai vecchi post?

Blog aziendale: èproprio necessario?

7 plugin Wordpress veramente indispensabili

La blogosfera in Italia: a che punto siamo?

Visual Storytelling: le migliori app per photocollage

Un blogger tutto per te (e quando ti ricapita?)

 

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, webwriter e blogger freelance. Si occupa di formazione per professionisti e PMI, tiene corsi di formazione dedicati al mondo della scrittura online. Ha scritto un libro: Fare blogging, il mio metodo per scrivere contenuti vincenti. Il suo obiettivo: trasformare ogni blog in uno strumento per raggiungere grandi obiettivi.

Seguimi su: