Quali sono gli obiettivi del tuo blog?

Facile aprire un blog, vero? Adesso però devi dare spazio a una fase decisiva della tua attività di blogging: devi definire gli obiettivi da raggiungere. Sembra facile, Vero? in realtà ci sono punti importanti da approfondire.

 

Parlare di blogging vuol dire anche (anzi, soprattutto) coinvolgere gli obiettivi. Quindi devi definire con chiarezza lo scopo della tua attività. Un'attività che ha dei costi, che deve essere seguita da persone qualificate. Ecco perché individuare e seguire degli obiettivi precisi è indispensabile.

 

L'obiettivo ultimo del tuo blog è chiaro: contribuire agli utili. Lavori come blogger aziendale o come freelance? Non fa differenza: devi essere un elemento decisivo per aumentare le entrate. Questo punto, però, può essere raggiunto attraverso strade dirette o indirette.

 

Detto in altre parole, quali sono gli obiettivi principali di un blog? Ho preso spunto dall’esperienza personale per individuare 4 grandi motivi per individuare il blog nella tua strategia di web marketing.

 

Traffico verso una landing page

Spesso il blog viene visto come una fonte di traffico alternativa per il sito web ufficiale. Ma quando lavori con gli obiettivi devi definire una risorsa specifica. Qual è la pagina più importante per la tua azienda? Qual è la risorsa che un lettore deve raggiungere per diventare cliente? La risposta: landing page, la pagina dedicata alle conversioni.

 

Attraverso la landing page l’imprenditore o il libero professionista cerca di dirigere l’utente verso un form dal quale dovrebbe partire una richiesta di contatto, un ordine, una domanda di aiuto. Per portare traffico verso la landing page devi profilare: vendi un servizio di copywriting? Scrivi articoli dedicati a persone che hanno bisogno di questo profilo e usa link interni o banner per portare traffico.

 

Tweet: yourbrand.camp

Per portare traffico verso la landing page devi profilare

#Blogging #Bloggingtips #YBC @RiccardoE  

 

 

Lead generation

Ovvero un lavoro di acquisizione contatti interessati a contenuti specifici, legati alla tua attività. Come si fa lead generation con il blog? Ci sono strade diverse. In primo luogo puoi creare dei form per l’iscrizione alla newsletter nel footer del post o nella sidebar, oppure puoi pensare a tecniche più aggressive. Tipo dei banner che invadono lo schermo e che suggeriscono con forza di lasciare il contatto email.

 

Io preferisco lavorare con strade diverse, e cerco di spingere l’utente a lasciare l’email in cambio di un prodotto concreto. Ad esempio un e-book, un stock immagini, un template per creare un documento utile. Il blog può fare da riferimento per tutto questo grazie a pagine fisse dalle quali scaricare il bene o iscriversi a un determinato servizio.

 

Tweet: yourbrand.campCome si fa lead generation con il blog?

#Blogging #Bloggingtips #YourBrandCamp @RiccardoE  

 

 

Posizionamento del brand

Un processo che porta il brand a trovare una collocazione nella mente del potenziale cliente. Attraverso una buona azione di blogging puoi farti conoscere, puoi fare in modo che il tuo brand venga collocato insieme a valori precisi. Come la competenza in un determinato settore. Per raggiungere questo punto hai bisogno di un calendario editoriale robusto, e una buona quantità di contenuti capaci di comunicare i valori che preferisci ai potenziali clienti.

 

Abbattere le distanze

Vuoi fare in modo che le persone guardino alla tua azienda con occhi diversi, non solo come un freddo brand ma come un insieme di persone che condividono sogni e obiettivi. Ti piacerebbe raggiungere un obiettivo come questo, vero? Il blogging può essere la risposta: attraverso una piattaforma di blogging, infatti, puoi comunicare faccia a faccia con il lettore.

 

Il blog non è un megafono per “gridare” la tua verità. Il blog è un luogo di confronto, un punto che ti permette di aprire le porte al lettore e portarlo verso la costruzione di un sapere comune. Fare blogging è anche questo, non solo imporre il proprio punto di vista sul mondo. Un consiglio: scegli un tone of voice adeguato, vicino al lettore ma che comunichi autorevolezza.

 

Tweet: yourbrand.camp

Il #blog non è un megafono per gridare la tua verità, ma un luogo di confronto

#Bloggingtips #YBC @RiccardoE  

 

 

La tua opinione

Tutto questo, però, è subordinato a un punto: inbound marketing. Il blog deve essere il perno principale di una strategia che crea contenuti per i potenziali clienti. I vecchi modelli della pubblicità online (ma anche di quella offline) sono in difficoltà, il pubblico non clicca sui banner.

 

Ma continua a cercare contenuti utili. Il tuo compito? Diventare quel contenuto, seguendo le strategie pianificate con il team per raggiungere gli obiettivi che hai individuato.

 

Tweet: yourbrand.camp

Il pubblico non clicca sui banner, ma cerca contenuti utili. Diventa quel contenuto!

#Bloggingtips #YBC @RiccardoE  

 

 

Sei d'accordo? Qual è la tua opinione? Anche tu usi il blog per raggiungere determinati obiettivi? Lasciala nei commenti! 

 

 

Potrebbero interessarti anche:

I commenti di un blog sono veramente importanti?

Tag title e description: come accontentare Google e lettori

Google Analytics: 4 metriche indispensabili per un blogger

Come integrare i video in una blog strategy

Blog tour e turismo: binomio perfetto

Quando il blog diventa slow web 

Blog e immagini: 9 strumenti per semplificarti la vita

Aziende e agenzie: come scegliere un blogger

Vuoi dare nuova vita ai vecchi post?

Blog aziendale: èproprio necessario?

7 plugin Wordpress veramente indispensabili

La blogosfera in Italia: a che punto siamo?

Visual Storytelling: le migliori app per photocollage

Un blogger tutto per te (e quando ti ricapita?)

 

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, webwriter e blogger freelance. Si occupa di formazione per professionisti e PMI, tiene corsi di formazione dedicati al mondo della scrittura online. Ha scritto un libro: Fare blogging, il mio metodo per scrivere contenuti vincenti. Il suo obiettivo: trasformare ogni blog in uno strumento per raggiungere grandi obiettivi.

Seguimi su: