Video e podcast: canali alternativi per fare blogging?

C’è chi preferisce continuare a scrivere articoli sulle pagine web ma il mondo del blogging si evolve e tu devi cogliere al volo queste possibilità.

Cosa significa per te fare blogging? Mille sono le definizioni che si rincorrono e che cercano di dare una regola a questo mondo. C’è chi identifica il blogging con la scrittura online, chi parla di pubblicazioni costanti su una piattaforma o su un’altra. Sei un blogger solo se usi WordPress…

Voglio tagliare la testa al toro e proporre una mia definizione: fare blogging vuol dire comunicare attraverso le logiche del web 2.0, creare contenuti utili alla tua nicchia e accorciare le distanze con le persone che si trovano dall’altro lato del monitor. Ti piace? Questa definizione incrocia gli aspetti decisivi del blog.

C’è una home page in continua evoluzione, quindi è contemplata la natura evolutiva del progetto (il blog non è statico, si evolve). Al tempo stesso pone l’accento su una caratteristica essenziale di questo strumento: l’interazione. La capacita del blog di creare conoscenza condivisa attraverso i commenti.

 

Tweet: yourbrand.campVideo e podcast sono le nuove frontiere del blogging?

#Bloggingtips #YourBrandCamp #YBC @RiccardoE


Questo è fare blogging, secondo me

Io lascio la mia opinione e le mie conoscenze. Tu partecipi al processo creativo e dai il tuo contributo. Questo è lo spirito del blogging: mettere in pubblica piazza le proprie passioni, le proprie conoscenze. E invitare il pubblico a costruire insieme nuovo sapere. Poi la realtà è meno idilliaca e il digital marketing sfrutta questa logica per raggiungere obiettivi concreti. Scrivere per gli utenti, questo è il mantra da ripetere. Scrivere per le persone che ti devono leggere, per i potenziali clienti. In questo modo la logica inbound marketing si manifesta.

Ti fai trovare dalle persone che hanno bisogno di te nel momento in cui sei indispensabile. Mettendo da parte l’interruption marketing, la vecchia logica pubblicitaria. Ma la domanda è chiara: tutto questo si basa solo ed esclusivamente sulla scrittura?

 

Tweet: yourbrand.camp

Testo, video, podcast: ecco il contenuto perfetto

#Bloggingtips #YourBrandCamp #YBC @RiccardoE

 


Il blog diventa audio e video

Il concetto di blogging è legato alla pagina web, alla scrittura, alla pubblicazione dei post. Ma queste sono certezze da estirpare e da rottamare: blogging è uno modo di intendere il social web e gli strumenti che ti mette a disposizione. La prova concreta è che molti publisher preferiscono altre soluzioni per creare contenuti. Ecco perché nascono come vlogger, mettono da parte il blog tradizionale per puntare su canali Youtube. Molto dipende anche dall’evoluzione della tecnologia, del medium, della banda.

Creare e diffondere un video blog, fino a qualche anno fa, era un’impresa impegnativa in termini di tempo e di strumentazione. Smartphone e tablet oggi sono al servizio dei contenuti video, il passaggio di dati è sempre più veloce e puoi gustarti il tuo video quotidiano da qualsiasi dispositivo.

 

 

Vuoi sostituire il tuo blog con una rubrica video sulla pagina Facebook? lo puoi fare. Si tratta di comunicazione digitale, stai confezionando e condividendo contenuti utili.

Lo stai facendo attraverso una piattaforma che permette l’interazione. Anzi, oggi l’universo video si espande e si lancia verso il concetto di compresenza: Facebook Live rompe gli argini e diventa di dominio pubblico.

Tutti possono creare dei contenuti in diretta, senza preparazione o sfondi professionali.
La qualità del video ne risente, ma non è questo il valore aggiunto: è l’immediatezza, la spontaneità. Proprio come si proponeva il blog fino a qualche anno fa: senza sovrastruttura, diretto, quasi in contrapposizione con il sito aziendale. Un ritorno alle origini in chiave video.

 


Discorso simile vale per l’audio. Oggi tanti blogger (come Andrea Barghigiani e Alessio Beltrami) gestiscono canali podcast nei quali condividono idee, consigli, strategie per migliorare il tuo business online. Questo è possibile quando il contenuto non ha bisogno di altri supporti, può liberarsi dalle immagini e può diventare un sottofondo da portare con sé, magari in auto o in metro. Ogni mezzo ha le sue caratteristiche, i suoi vantaggi e svantaggi. Fare blogging con un podcast può essere la soluzione per soddisfare determinate esigenze. Ma può essere inefficace per ottenere dei risultati in altri campi.

Per approfondire: 5 grandi esempi di video blogging

 

Tweet: yourbrand.camp

Non solo testo: video e podcast moltiplicano le strade del blogging

#Bloggingtips #YourBrandCamp #YBC @RiccardoE

 


Un’unica idea di contenuto

Video e podcast, quanta differenza con il testo di una pagina web. Ma io credo che ci sia una buona soluzione per ottenere il massimo: il contenuto del blog è una fusione, un insieme capace di racchiudere vantaggi e potenzialità dei formati indicati in questo post. Una pagina web non è solo testo ma un insieme di codici. Ci sono immagini, video, podcast: il valore di una risorsa risiede nella sua capacità di rispondere a un’esigenza. E se puoi arricchire l’offerta con contenuti diversi, ma sempre utili, il tuo contributo diventa inarrestabile.

Pensa a un tutorial, a un articolo che illustra una sequenza di operazioni. Puoi usare il classico articolo su WordPress per intercettare il traffico della ricerca su Google, ma anche i video su Youtube per comunicare le tue competenze con chiarezza. E diventare un appuntamento divulgativo da portare sempre con te grazie ai podcast.

Fare blogging con gli articoli, con i video o i podcast: devi scegliere per forza? No, puoi anche fondere canali e piattaforme. Non è facile, non è gestibile se hai poco tempo a disposizione. Non sempre conviene in termini di spese e ritorni concreti. Ma è una soluzione che punta in alto.
 

Video e podcast: tu come hai deciso di fare blogging

C’è tanto da fare, ci sono diverse strade da seguire per lavorare nel mondo del blogging. C’è chi continua a pubblicare articoli, chi lavora con i podcast e chi punta sui video. Come decidere? Io conosco solo una soluzione:
gli obiettivi

Ogni strategia deve essere pensata intorno ai punti da raggiungere. Certo, c’è anche una propensione naturale (io ad esempio preferisco scrivere, non sono un grande autore di video e podcast) ma la decisione è legata sempre a cosa vuoi ottenere da un’azione. Tu, ad esempio, come ti muovi? Vedi ancora la piattaforma WordPress come unica strada da percorrere o stai investendo su altre soluzioni?

 

 

Potrebbero interessarti anche:

7 plugin Firefox indispensabili per fare blogging

Come e perchè creare una landing page per il tuo blog?

5 consigli per iniziare alla grande il tuo Vlog

Come scoprire e ringraziare chi ti linka

Video Blogging: perché comunicare con i video?

Blogging efficace: scrivere per raggiungere risultati

Commenti del blog: quale piattaforma scegliere?

Gestire una redazione di blogger: sei strumenti indispensabili

Come scegliere il font per il tuo blog

Strategie di blogging: come fidelizzare il lettore con i contenuti

7 tool che cambieranno la tua vita di blogger

Quali sono gli obiettivi del tuo blog?

I commenti di un blog sono veramente importanti?

Tag title e description: come accontentare Google e lettori

Google Analytics: 4 metriche indispensabili per un blogger

Come integrare i video in una blog strategy

Blog tour e turismo: binomio perfetto

Quando il blog diventa slow web 

Blog e immagini: 9 strumenti per semplificarti la vita

Aziende e agenzie: come scegliere un blogger

Vuoi dare nuova vita ai vecchi post?

Blog aziendale: èproprio necessario?

7 plugin Wordpress veramente indispensabili

La blogosfera in Italia: a che punto siamo?

Visual Storytelling: le migliori app per photocollage

Un blogger tutto per te (e quando ti ricapita?)

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, webwriter e blogger freelance. Si occupa di formazione per professionisti e PMI, tiene corsi di formazione dedicati al mondo della scrittura online. Ha scritto un libro: Fare blogging, il mio metodo per scrivere contenuti vincenti. Il suo obiettivo: trasformare ogni blog in uno strumento per raggiungere grandi obiettivi.

Seguimi su: