Visual Storytelling: le migliori app per photocollage

Vuoi raccontare la tua attività attraverso le immagini? Hai bisogno di uno smartphone, di una macchina fotografica e di una toolbox con le applicazioni giuste. Iniziamo dal photocollage!

Non devi copiare, ben inteso, ma devi osservare. Devi capire quale ragionamento c’è dietro a un’azione. Per questo non c’è bisogno di scienza infusa: basta buona volontà e attenzione per i dettagli. Dai uno sguardo, ad esempio, agli account Instagram e Twitter delle grandi aziende. Guarda con attenzione come lavorano.

Ci sono delle soluzioni che ritornano con una certa costanza, e che i principali account social usano per raccontare nel migliore dei modi possibili le proprie attività, il proprio prodotto. Una di queste è sicuramente il photocollage: un insieme di immagini racchiuse in un’unica cornice.

Tweet: yourbrand.camp

Photocollage: 5 app semplici, immediate e imprescindibili!  #Bloggingtips #YourBrandCamp #YBC @RiccardoE  

 

Per creare un collage puoi usare il classico Photoshop: questo strumento ha sicuramente tutte le caratteristiche per creare un’immagine composta da più frame da condividere sui social. Ma sul web puoi trovare delle soluzioni molto più semplici e immediate che ti permettono di creare photo collage in poco tempo, anche su mobile. Ecco le applicazioni che porto sempre nella cartella dei preferiti.

•    Picmonkey - Già nella home page puoi scegliere la funzione collage e caricare le foto che preferisci. Il vantaggio di questa app: trovi decine di soluzioni, da quelle più semplici alle più complesse, e non devi registrarti. Hai creato il collage? Bene, puoi ridimensionare l’immagine e inserire anche dei filtri. C’è anche una versione premium ma dà ottimi risultati anche come free. Disponibile anche su mobile.

•    Canva - Un altro mostro sacro dell’editing online. Con canva puoi creare delle grafiche eccezionali per il tuo visual storytelling, puoi arricchire le immagini con quote ed elementi grafici come banner, stemmi e coccarde. E puoi anche creare dei photo collage: basta scegliere uno dei tanti modelli a disposizione. Il vantaggio: hai già i modelli definiti con le dimensioni dei social. Anche questa applicazione è disponibile per mobile, desk e iPad.

•    Photo Collage Editor - Nel settore mobile puoi trovare una marea di applicazioni per modificare le immagini, ma Photo Collage Editor racchiude tutto ciò che ti serve per creare delle combinazioni utili per raccontare nel miglior modo possibile la tua attività. Chi fa live tweeting conosce l’utilità di avere un’applicazione sullo smartphone per condividere photo collage senza l’aiuto del computer. E con questa app hai massima libertà nella combinazione, nell’applicazione di filtri, didascalie, quote e sticker.

•    Pic Collage - Un’altra applicazione mobile che offre funzioni base (ovvero semplice photo collage tra due o più foto) ma anche altro: puoi creare delle grafiche personalizzate, creare collage tra foto e quote, puoi inserire anche dei video Youtube. In altre parole Pic Collage è la soluzione giusta se vuoi puntare sulla creatività.

•    Fotor - Ovvero la piattaforma definitiva. Ci sono tante app che permettono di fare la stessa cosa, ovvero creare dei photo collage. Ecco, Fotor fa questo: ma lo fa dannatamente bene perché offre tutti gli strumenti per creare dei collage partendo dalle tue immagini. Ma puoi applicare quello che ti serve per ottenere un risultato adatto alle tue esigenze. Ci sono sfondi, template, grafiche: con Fotor puoi fare tutto. Ed è sia desktop che mobile.

Solo cinque applicazioni? Non hai bisogno di mille link per creare il tuo photo collage. Puntare sul visual storytelling è importante e le combinazioni di immagini ti permettono di racchiudere in unico frame codici e soggetti diversi. Sono sicuro che in questi link troverai la soluzione adatta alle tue esigenze, ma forse tu usi un tool differente che deve essere menzionato: lascia il tuo parere e i tuoi consigli nei commenti e aiutami a completare questa lista di app per photo collage.

 
Tweet: yourbrand.camp

Puntare sul visual storytelling con combinazioni di immagini. #Bloggingtips #YourBrandCamp #YBC @RiccardoE  

 
Potrebbero interessarti anche:

Blog e immagini: 9 strumenti per semplificarti la vita

Aziende e agenzie: come scegliere un blogger

Vuoi dare nuova vita ai vecchi post?

Blog aziendale: è proprio necessario?

7 plugin Wordpress veramente indispensabili

La blogosfera in Italia: a che punto siamo?

Un blogger tutto per te (e quando ti ricapita?)

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito, webwriter e blogger freelance. Si occupa di formazione per professionisti e PMI, tiene corsi di formazione dedicati al mondo della scrittura online. Ha scritto un libro: Fare blogging, il mio metodo per scrivere contenuti vincenti. Il suo obiettivo: trasformare ogni blog in uno strumento per raggiungere grandi obiettivi.

Seguimi su: