Consigli per gli acquisti, questione di fiducia

Alla base di ogni acquisto c'è un fattore determinante: la fiducia nel brand. Solo allora la scelta fatta si rivela quella giusta. 

 


E' in corso la nostra iniziativa: Call for Marketing Talents. Per YBC infatti è importante conoscere sempre nuovi talenti e collaborare con loro, sia come iscritti alla nostra community, sia come nuovi redattori per il nostro blog! La Call, dedicata a tutti i blogger (e non) appassionati di Marketing - perché la comunicazione in Rete si può fare in modo divertente, coinvolgente, utile, ma ha bisogno di voi - ci ha fatto conoscere Giorgia Giorgi. A lei la penna!


Esistono nel web diversi modi di fare marketing e diverse figure di inluencer.

Ma ne esiste uno, e uno soltanto, per fare del sano Marketing e per essere una vera Marketing Lover!

Premesso ciò, mi ci è voluto molto tempo (e studio) per comprendere le varie dinamiche del web marketing e adesso che comprendo meglio quanto possa contribuire alla scelta di un prodotto/servizio voglio farlo nel migliore dei modi e soprattutto nel rispetto degli utenti, eventuali acquirenti.

Per arrivare a questa non facile conclusione ho dovuto prima di tutto immedesimarmi nel consumatore abituale, quello che nel dubbio cerca risposte e che prima di effettuare un acquisto desidera il confronto diretto ed io, che ogni giorno mi ritrovo a dover scegliere prodotti e servizi per me, la mia casa e la mia famiglia, da consumatrice e da acquirente esigente che sono mi sono chiesta “cosa mi aspetto da un brand? Cosa voglio che mi trasmetta?”.

La risposta è stata ovvia: la fiducia. Il cliente vuole avere fiducia nel venditore e vuole avere la certezza che la scelta fatta sia quella giusta.
 

Tweet: yourbrand.camp
Se alla base c'è la fiducia, hai fatto la scelta giusta!

@CasalingaIdeale #YBC #InflUTILITY


Anche se, detto così, può sembrare naturale, credetemi, non lo è affatto.
Spesso dubbi e incertezze, o la mancanza stessa di comunicazione, allontanano il cliente, alimentano l’insicurezza e il timore di essere “abbindolati” non permette un contatto acquirente/venditore sincero e disteso.

Ora che nel mio piccolo mi occupo anch’io di influenzare delle scelte, questa responsabilità mi porta a suggerire un’opinione sempre:

schietta, precisa, approfondita, diretta
, discutibile. 
 

1. Schietta, sincera, non ingannevole. Niente da aggiungere in proposito. I consumatori oggi sono istruiti, si informano, si documentano. Abbasso le pubblicità idiota e ingannevoli.

2. Precisa e puntuale, insomma senza troppi giri di parole, senza fraintendimenti o frasi che lascino spazio a dubbi o incertezze.

3. Approfondita, nel senso di documentata. Le opinioni che si esprimono non saranno date a caso, ma saranno esposte dopo aver studiato ogni piccolo aspetto e brief del prodotto.

4. Diretta in quanto tergiversare e procrastinare metterebbe subito in allarme un eventuale cliente interessato.

5. Discutibile, poiché le mie opinioni possono/devono essere confrontabili e perché no, anche discusse. A volte solo chiarendo un concetto alla fine di un confronto si trova la soluzione e il giusto approccio all’acquisto.


Spero di poter imparare sempre di più da questo strano, buffo e curioso mondo del web marketing e mi auguro di trasformare i consumatori occasionali in clienti fedeli e abituali!
 

Tweet: yourbrand.camp
Fare #marketing? Questione di feeling ...e di fiducia!

@CasalingaIdeale #YBC #InflUTILITY



In fondo è solo questione di fiducia! 

 


Ha risposto alla Call... Giorgia Giorgi

La figura di “casalinga disperata” le è sempre andata stretta. Sposata con tre figli maschi ha dovuto rivoluzionarne il concetto. La Casalinga Ideale, on line dal 2006, ne è la prova: dinamica, creativa, autodidatta in casa come sul web, in conflitto con il tempo e i calzini spaiati, planner-addict e checklist dipendente, dimentica di stendere il bucato per partecipare all'ultimo appuntamento hangout sul posizionamento SEO. 
Il suo ebook (naturalmente autopubblicato) ha riscosso notevole successo.




Mi puoi seguire su:

  


 

Potrebbero interessarti anche: 

#InflUTILITY: un sito, un Book, un Camp 

Sinergia e valore condiviso: con gli influencer si lavora insieme

Reputazione una questione anche di #inflUTILITY

Quantità o qualità: la conversione è ciò che conta

C come Contesto: non esiste influenza senza congruenza

B come personal Branding: l'influenza nasce da qui

A come Autorevolezza: un fattore di influenza fondamentale

Influencer Marketing: si parte dalle necessità degli utenti

L'influenza e il kit del...contagio

Influencer Marketing (o relazioni)?

La mia teoria dell'Emotional Lead generation

Influencer Marketing: il profilo del blogger ideale secondo YBC

6 domande sull'Influencer Marketing

Influencer? Come produrre contenuti utili, piuttosto

 

Redazione Marketing Camp

YourBrand.Camp è la prima piattaforma di Marketing Collaborativo e co-creazione, per aziende e persone della Rete che vogliono costruire valore insieme