La locanda dei 2

La locanda dei 2: la storia di Luca e Nicla e il loro ristorante sulla via Francigena.

Inizio oggi il mio viaggio in un’Italia nuova, fatta di gente giovane che ci ha provato a cambiare davvero e che c’è riuscita. Inizio partendo da Vernasca, in provincia di Piacenza; a pochi chilometri da questo paese di 2.000 anime in val d'Arda, sull'Appennino piacentino, Luca e Nicla hanno aperto nel 2004 la Locanda dei 2, un bed and breakfast con ristorante posto su uno degli itinerari di montagna della Via Francigena.

I due hanno trascorso diversi anni nei villaggi Valtur, lavorando in giro per il mondo. Una bella esperienza che ha posto le basi per un modo diverso di fare accoglienza turistica, in piena integrazione con il territorio e con la natura.

Sono molti i motivi che mi hanno spinto a partire da loro. Il primo è che i due hanno recuperato una vecchia stazione di posta di fine 800, ridando dignità e fortuna a un pezzo di Italia dimenticata, perché fuori dalle strade più battute e dai percorsi moderni, che riducono l’Italia a poche città sovraffollate e sempre più degradate.

Il meglio resta nascosto, isolato, come se volessimo proteggerlo dal turismo di massa, ma invece lo lasciamo a marcire, perché non conviene portare infrastrutture e servizi in aree che non siano densamente popolate e commerciali.

Il bed and breakfast di Luca e Nicla è immerso nel silenzio dei boschi dei colli piacentini e dispone di quattro camere matrimoniali e  due triple, tutte con bagno privato e tematizzate in modo differente, per offrire ogni volta un'atmosfera differente.

Luca, che si occupa della cucina, ha recentemente partecipato a un corso di aggiornamento sulla scienza della nutrizione. I suoi menù, rispettosi dell’atmosfera e dell’ambiente in cui il ristorante opera, sono stati nel tempo adattati alle esigenze del mercato includendo piatti vegani, vegetariani, per celiaci, per intolleranti al lattosio, etc.

Ma la sua cucina è anche tradizione e riscoperta costante di piatti dimenticati dalla cucina moderna, che prevedono tempi di preparazione lunghi, come si usava un tempo (ad esempio il salame da cotta, la cacciagione con 24 ore almeno di marinatura). Nei limiti del possibile Luca sceglie prodotti km 0, come la farina BIO per la pasta all'uovo, che proviene da un mulino artigianale, o come le verdure, scelte sul mercato locale.

La struttura si avvale di un impianto solare per acqua, di lampade a basso consumo, di aeratori  per lavandini e docce. I titolari hanno ridotto del 50% il riscaldamento a metano in favore di quello a legna (non pellet).

L’ispirazione della Locanda dei 2 viene da una concezione di turismo sostenibile “slow green”. Da anni Luca e Nicla stanno facendo pressione sul territorio per la creazione e il mantenimento di percorsi da trekking e MTB, che in parte hanno già realizzato da soli.

In occasione dei  lavori di restauro e costruzione, è stata recuperata dagli scavi la terra per realizzare due nuovi giardini. Ogni anno, inoltre, Luca e Nicla piantano almeno cinque alberi o cespugli nuovi, per rinverdire la zona. Nella coltivazione sono poi stati eliminati i pesticidi, realizzando un orto biodinamico con erbe aromatiche.

La Locanda dei 2 non è un esempio di grande profittabilità, ma da oltre 10 anni offre da vivere ad una bella famiglia e accoglie turisti e viandanti, dando testimonianza di un territorio che altrimenti sarebbe completamente dimenticato e raccogliendone storie, leggende e tradizioni.

Tweet: yourbrand.camp

La locanda dei 2 raccoglie storie, leggende e tradizioni della Val d'Arda 
#Italiadisuccesso #YBC @Cla_Gagliardini

 

 

Per fare questo, come spesso accade, ci sono voluti un lombardo e una ligure, venuti da fuori a sfidare un territorio appisolato e privo di vocazione e di iniziativa turistica, nonostante le numerose attrazioni, che vanno da castelli e monumenti a una natura rigogliosa e varia.

La Val d’Arda vive oggi di iniziative come questa, così come accade in molti altri territori dimenticati dalle istituzioni e snobbati dal turismo commerciale, di massa, consumistico e del tutto insostenibile. Se volete passare a trovarli, Luca, Nicla e i loro bambini vi aspettano qui.

 

Tweet: yourbrand.camp

La Locanda dei 2: esempio di slow green e recupero di territori dimenticati #Italiadisuccesso #YBC @Cla_Gagliardini

 
 
Potrebbero interessarti anche:

Storie italiane, cronache di un Paese che ce la fa

 

Claudio Gagliardini

Sono un esperto di Webmarketing,  Social Media Marketing e Digital PR. Non sono un nativo digitale, ma sono un'entusiasta sostenitore della Digital Transformation e della necessità di (in)formare le aziende, i professionisti e la società civile sul grande cambiamento in atto. Quando, come e perché utilizzare i Social Media e le piattaforme della rete all'interno di una strategia di marketing è il fulcro del mio lavoro.

Seguimi su: