Sedentarietà causata dalle nuove tecnologie? Combattiamola ...con la tecnologia!

Accessori per il fitness e l'attività fisica: nulla è meglio della motivazione personale ma quando la pigrizia prende il sopravvento, arrivano Smartband e Activity Tracker, i nemici della sedentarietà!

 

Lavori che comportano l’utilizzo dei PC e le comodità presenti in casa rendono il nostro stile di vita sempre meno dinamico; trascorriamo ore seduti davanti a uno schermo ma pochi minuti all’aria aperta o in movimento.

Per fortuna non tutte le tecnologie vengono per nuocere!
Nel corso degli ultimi anni si sono fatti largo nel mercato degli accessori per Smartphone gli Smartband e gli Activity Tracker

 

Tweet: yourbrand.camp
Sedentari per troppo uso del PC? La tecnologia viene in nostro soccorso, ecco come!

#Tech @GeekAdvisor15 #YBC

 

 

Vediamo cosa sono...

Uno Smartband altro non è che un bracciale studiato per monitorare la vostra attività fisica giornaliera. Registra tutti i movimenti che andrete a fare nel corso della giornata e li salverà per poi mostrarveli sul display del dispositivo mobile.

Una cosa che va subito chiarita è che per funzionare al meglio uno Smartband necessita di una connessione ad un dispositivo mobile, per il semplice fatto che questo accessorio spesso non è dotato di un display e non può mostrarvi direttamente i dati raccolti. 

Esistono naturalmente vari tipi di Smartband: dai più semplici in grado di monitorare solo i passi, ai più complessi, magari dotati di display, che prendono in considerazione anche le calorie bruciate, la posizione, i cicli del sonno e che comunicano con il vostro smartphone per avvisarvi in caso di arrivo di qualche notifica.

Una piccola distinzione che va fatta tra Smartband e Activity Tracker è che i primi vanno indossati al polso mentre gli altri possono essere anche agganciati ai vestiti.

 

Tweet: yourbrand.camp
#Smartband e #ActivityTracker, indossabili, monitorano la nostra #attivitàfisica giornaliera!

#Tech @GeekAdvisor15 #YBC

 

Come funzionano?

Questi accessori si connettono al vostro dispositivo mobile tramite connessione Bluetooth e al contrario degli Smartwatch non vanno ricaricati tutti i giorni. Hanno un’autonomia nettamente migliore e possono superare tranquillamente i 20 giorni di utilizzo con una singola ricarica.

L’utilizzo degli Smartband cambia a seconda del modello scelto e spesso i più cari sono quelli dotati di più funzionalità. Di norma basta indossarli ed inizieranno a monitorare la nostra attività grazie ai loro sensori.

Ad affiancarli c’è quasi sempre un’App che andrà installata sul dispositivo mobile e che consentirà di comunicare con lo Smartband e di scaricarne i dati.

Ma se volessi farmi una corsetta o una passeggiata dovrò per forza portare con me lo smartphone?

Assolutamente no! Smartband e Activity Tracker monitorano la vostra attività in completa autonomia. Una volta ritornati a casa basterà ricollegarli allo smartphone per sincronizzare tutti i dati.


 

Tweet: yourbrand.camp
Ma per fare una corsa o una passeggiata devo per forza portare con me lo #smartphone? 

#Tech @GeekAdvisor15 #YBC

 

Come ci possono aiutare?

Veniamo al sodo, come possono questi Smartband e Activity Tracker migliorare il nostro stile di vita?

Innanzitutto possiamo decidere quanti passi fare in un giorno e cercare di rispettare quell’obiettivo. Dal canto suo lo Smartband può essere impostato in modo tale da avvisarci quando staremo fermi troppo a lungo e ci consiglierà di sgranchirci le gambe muovendoci un po’.

Molti degli Smartband attualmente sul mercato sono in grado anche di monitorare il sonno e dirci la qualità del nostro riposo.

Offrono inoltre una “feature” molto interessante che è quella della sveglia intelligente: impostando un range orario come ad esempio 6.30-7.00 del mattino, lo Smartband inizierà a vibrare facendo partire la sveglia nel momento in cui il sonno sarà più leggero. In questo modo il risveglio sarà meno traumatico e occhio a non alzarsi! Nel caso in cui riprendeste sonno lo Smartband tornerà a vibrare, evitandovi magari imbarazzanti ritardi lavorativi.

Motivarci da soli è sicuramente il modo migliore per avere uno stile di vita più sano, ma vedere i propri progressi messi “nero su bianco” su un grafico aiuta a mantenere, se non addirittura a far aumentare, questa motivazione.

Le App “companion” degli Smartband spesso permetteranno di confrontare gli obiettivi che abbiamo raggiunto con quelli degli altri utenti attivando un meccanismo di competizione che sicuramente ci stimolerà. Ma come detto prima nulla motiva di più che la competizione con se stessi!

Sicuramente avere uno stile di vita equilibrato, a prescindere dall’uso di Smartband o Activity Tracker, non può che far bene, ma se siete alla ricerca di qualcosa che vi stimoli nell’essere più attivi e meno sedentari, adesso conoscete un accessorio che potrà aiutarvi a farlo.
 

Tweet: yourbrand.camp
Siete alla ricerca di un accessorio che stimoli l' attività fisica? Questo post è per voi!

#Tech @GeekAdvisor15 #YBC




Buona corsa! wink

 


 



Claudio Benincasa sono un appassionato di Tecnologia, in particolare di Hardware per PC e Smartphone. Mi occupo di gestione Social, creazione di Siti Web e svolgo attività di Content Writer. Mi puoi trovare a www.thegeekadvisor.it

Seguimi su:

   



Redazione Marketing Camp

YourBrand.Camp è la prima piattaforma di Marketing Collaborativo e co-creazione, per aziende e persone della Rete che vogliono costruire valore insieme