Videomarketing che funziona: il caso Smith & Forge

Smith & Forge Hard Cider è un’azienda americana che produce sidro e che si ispira fortemente alle suggestioni dei “bei tempi andati”. L’azienda punta molto sui social e sui video, che giocano sempre sull’ironia e su un vintage pieno di fascino.

 

Date un’occhiata a questo video, uno dei tanti che stanno facendo guadagnare click, interazioni e grande simpatia all’azienda americana Smith & Forge Hard Cider, nata soltanto nel 2014 ma già dotata di una fortissima personalità e riconoscibilità.
 


Questa azienda produce sidro e ispira i suoi video e le sue grafiche ai gusti e agli stili dei cosiddetti “bei tempi andati”, di cui riprende le mode, le atmosfere e le abitudini, ricollocando il suo prodotto in una tradizione che alla giovanissima azienda non può appartenere.

 

Tweet: yourbrand.camp

 
Un uso sano e consapevole del branded content e del native adv: la strada vincente per le aziende

@Cla_Gagliardini #YBC

 

Il video da cui siamo partiti, tuttavia, è diverso da quelli che l’azienda abitualmente pubblica sui suoi canali, molto più simili a spot e molto più brevi. Questo è pubblicato su un’altra pagina Facebook,  quella di Thrillist, un contenitore di varia umanità che si definisce “the essential resource for how to spend your time and money”.

Un video più lungo, più articolato, in cui un attempato signore si reca su una spiaggia per culturisti e inizia a farsi gioco di loro sollevando ogni genere di peso e facendo esercizi assolutamente improbabili, per un ultraottantenne come lui si dichiara.

Il video gioca su uno dei meccanismi classici, quello della candid camera, perché il tutto è ripreso dal vivo, mentre decine di curiosi fotografano la scena e i body builder si stupiscono delle capacità di quello che poi si rivelerà essere invece un atleta, perfettamente truccato da anziano.

“Continua a farlo”, dicono all’anziano i giovani della spiaggia, “diventa ogni giorno più forte”, proprio come Smith & Forge Hard Cider, mandante dello scherzo, che su questa dialettica sta portando avanti un’ottima campagna di videomarketing, con ingredienti di sicuro successo: la celebrazione dei “bei tempi andati”, che negli ultimi anni stanno ridestando la fantasia dei giovani, che li ripercorrono con baffi a manubrio, biciclette a scatto fisso e manubrio ricurvo, proprio come i loro baffi, abbigliamento e scarpe retrò e un gusto ironico che la modella Amanda Cerny, anche lei nota per i suoi video ironici e divertenti, mette in scena in un altro video di Smith & Forge: “19th Century Striptease”, che ironizza sulle intrinseche difficoltà di una stripper della fine del 1800.

 

 

Cosa impariamo da questo esempio?

La lezione è sempre quella: ironia, leggerezza, grande riconoscibilità e forte coerenza con i valori e con il payoff aziendale, insieme ad una forte dose di creatività e di buone idee, contribuiscono a portare a casa il risultato, mai scontato e sempre difficile da realizzare.

In più, Smith & Forge Hard Cider ci insegna che bisogna seminare non solamente sui canali aziendali, sfruttando le caratteristiche dei canali sui quali ci si promuove e facendo un utilizzo sano e consapevole del branded content e della native advertising, frontiere che le aziende stanno esplorando da tempo, ma che quasi mai riescono a sfruttare al meglio, dando a ciascun canale e a ciascuna audience quello che davvero può funzionare.


 

Tweet: yourbrand.camp

Ironia, leggerezza, grande riconoscibilità e forte coerenza con i valori e con payoff aziendale

@Cla_Gagliardini #YBC

 


Potrebbero interessarti anche:

Sfondare con il video marketing? Slack ci sta riuscendo

Videomarketing che funziona: il caso "Tocchiamoci" della Fondazione Umberto Veronesi

Videomarketing che funziona: The Alternative Guide di Air Dolomiti

Perché i gattini in Rete funzionano?

Robert Kelly: Professore e famiglia, webstar per caso

Videomarketing che funziona: il caso Graubünden Ferien

Video Marketing Strategy HANGOUT: progettare e realizzare veri strumenti di marketing per le aziende

Videomarketing: l'importanza di raccontare cosa siamo, oltre a quello che facciamo

Storytelling in Real Live: 5 tip per i tuoi video

Videomarketing: viral videos, cosa sono e perché sono così rari

Videomarketing: trasformare le idee in immagini e interazione

Videomarketing: come sfruttare al meglio gli eventi

Videomarketing: la nuova frontiera dei video a 360°

Videomarketing: personal branding all'ennesima potenza

Video Marketing: Google Hangouts

Video Marketing: avete provato Periscope?

Video Marketing, uno dei trend più promettenti del 2016

Claudio Gagliardini

Sono un esperto di Webmarketing,  Social Media Marketing e Digital PR. Non sono un nativo digitale, ma sono un'entusiasta sostenitore della Digital Transformation e della necessità di (in)formare le aziende, i professionisti e la società civile sul grande cambiamento in atto. Quando, come e perché utilizzare i Social Media e le piattaforme della rete all'interno di una strategia di marketing è il fulcro del mio lavoro.

Seguimi su: